Autore

Domenico Natale, laureato in scienze statistiche e demografiche, ha maturato un’esperienza trentennale in una grande società italiana di informatica, in particolare in relazione all'applicazione di metodologie e metriche del software e dei dati.

E’ socio onorario dell’UNINFO, Ente di normazione federato all’UNI, ove presiede la Commissione italiana di Ingegneria del software; è membro di altre Commissioni UNINFO (Informatica medica ed e-accesibility) e socio di varie associazioni tecniche. Nella sua attività ha operato in campo aziendale scientifico-metodologico per il perseguimento della qualità del software e dei dati, con l’applicazione delle metriche orientate a ridurre la complessità dei sistemi e del software, nonché migliorare l'accuratezza dei dati e delle informazioni. Ha partecipato a progetti europei di R&S nell’area della documentazione usabile del software e dell’usabilità del software giuridico.

Dal 1994 svolge ruoli attivi nell’ambito internazionale degli standard ISO. Dal 1997 al 1999 è stato il primo esperto italiano partecipante al "member board" dell’IFPUG - International Function Point User Group. Ha collaborato fino al 1997 allo standard ISO/IEC 14143-1 “Functional size measurement” su cui si fonda il metodo dei Function Point ed altri metodi funzionali; nel 2001 ha conseguito il "Certified Function Point Specialist", con validità triennale, sulla versione IFPUG 4.1. E’ stato ideatore ed Editor dal 2004 al 2008, presso il sotto-comitato ISO/SC7, dello standard ISO/IEC 25012 “Data quality model”, il primo standard ISO di prodotto dedicato alle caratteristiche della qualità dei dati; è stato anche ideatore ed Editor dell’ISO/IEC 25024 “Measurement of data quality”, iniziato nel 2011 e pubblicato nel 2015; è co-editor delI'ISO/IEC PRF TS 25011 “Service quality model”. Partecipa allo Study Group per la revisione dell'ISO/IEC 25010 "System and software quality models" del 2011.

Autore del libro “Qualità e quantità nei sistemi software”, pubblicato dalla FrancoAngeli nel 1995, è stato tra i primi in Italia ad approfondire il tema dell'usabilità, della centralità dell'utente e dello standard ISO 9126 del 1991, sostituito nel 2011 dall'ISO 25010.


libro
Copertina di uno dei primi libri in italiano sugli standard ISO sulla qualità del software e dei sistemi

Successivamente è stato autore di vari articoli e co-autore delle seguenti pubblicazioni, collaborando con capitoli specialistici:

- "Aspetti sociali della disabilità" in “I disabili nella società dell’informazione”, FrancoAngeli 2002;
- "La fruibilità delle informazioni" in “La legge 4/2004: dalla teoria alla realtà”, IWA - International Web Master Association, 2005;
- "La qualità dei dati e delle informazioni" in “Metriche del software”, Gufpi-Isma, FrancoAngeli, 2006;
- "ISO/IEC 25012 Modelo de calidad de datos y Data Governance" in “Calidad del Producto y Proceso Sofware”, RA-MA Editorial (Madrid), 2010.
Informativa sulla Privacy. Informativa sui Cookies.


Tra statistica, informatica e standard