HOME


La serie degli standard ISO 25000 nasce nell'ambito del Comitato Tecnico internazionale ISO/IEC JTC1 "Information Technology", Sottocomitato SC7 "Software and systems engineering". Il gruppo di lavoro che li ha sviluppati, WG6 "Software product and system quality", è stato da sempre impegnato nel definire la qualità del prodotto informatico, basata su modelli di riferimento e misurazioni, sia relativamente al software che ai dati, indipendentemente dal processo di produzione utilizzato.

immaginesquare-copia-2

Libera interpretazione del meta-modello del progetto SquaRE (Software Quality Requirements and Evaluation) contenente: requisiti, modelli di qualità, valutazione, gestione e misurazione.

L’adesione a tali standard favorisce il miglioramento della qualità di prodotti in vari contesti, come ad esempio: per le imprese, nell'ambito delle proprie filiere produttive, contribuendo a migliorare i propri servizi e l'offerta ICT; per le pubbliche amministrazioni, facilitando l'interoperabilità dei sistemi, l'interscambio di dati e di banche dati sempre più grandi, il miglioramento dei servizi IT a cittadini e imprese.

La serie 25000 valorizza l'importanza tecnica e sociale degli standard, in un'epoca in cui si è alla ricerca di nuove soluzioni informatiche che richiedono funzionalità appropriate, usabili e accessibili per l'utente.

Il sito riporta esperienze personali di Domenico Natale, in parte già indicate nel sito didattico/culturale
Mondomatica, da lui ideato e in rete dal 2000, e non rappresenta metodi o punti di vista di associazioni e organizzazioni con cui l'autore può entrare in contatto.

Informativa sulla Privacy. Informativa sui Cookies.

Utenti connessi

Introduzione