"La valutazione basata su misure e l'iterazione consente di migliorare il prodotto" DN

Valutazione

La valutazione del prodotto si situa in un punto focale delle fasi di applicazione dell'ISO 25000. Si va dall'ISO/IEC 25030 "Quality requirements" all'ISO/IEC 25040 "Evaluation process", tenendo conto dei diversi modelli di qualità e delle misurazioni.

Requisiti e valutazione
Ciclo della qualità basato sull'ISO 25000 - SQuaRE
"La qualità dei dati: concetti e misure", UNI - Unificazione & Certificazione, 2016

Come mostrato in figura, l'adozione dei modelli di qualità, integrati con i requisiti del sistema, del software, dei dati e dei servizi, agevola la misurazione della qualità complessiva e la valutazione dei risultati. Le conseguenti attività di re-engineering e benchmarking, consentono eventuali miglioramenti iterativi dei requisiti, dei processi e dei prodotti.

I metodi di valutazione possono consentire verifiche e dichiarazioni di conformità, che assicurano che software o dati sono sviluppati con l'intento di rispondere alle esigenze dell'utente e agli standard di prodotto in esame.

La valutazione del prodotto si evolve secondo una scala crescente di valore ed è attuabile secondo diversi vincoli, con graduali possibilità e opportunità:
- progetto sperimentale ISO 25000 senza valutazione (attività interna informale);
- auto-valutazione (attività interna strutturata);
- valutazione indipendente (attività in cui interviene un valutatore indipendente) o in alcuni casi chiamata monitoraggio esterno regolamentato;
- valutazioni e dichiarazioni di conformità da parte di Enti accreditati.

In tutti i casi ogni fase rappresenta un punto di merito, rispetto a coloro che non sono giunti a tali attività, e nel caso più sofisticato ogni fase è una spinta verso la successiva fase con un vero salto di qualità.

Presupposto delle valutazioni è il riferimento ai modelli di qualità e possibilmente alla misurazione delle caratteristiche oggetto di interesse.

Le fasi di valutazione, supportate da rapporti di conformità agli standard, dichiarazioni o attestati, consentono di fornire feedback importanti per definire le eventuali successive attività.

A queste fasi può eventualmente seguire la fase di
certificazione. Essa vuole certificare il raggiungimento della massima qualità possibile per i requisiti e regole dichiarate.


Informativa sulla
Privacy e sui Cookies.
Non è consentita la copia o la stampa dei contenuti © 2017-2018 iso25000.it

Utenti connessi

Valutazione: un metodo iterativo